Fiammetta Pilozzi
Ricercatore

Settore Scientifico:
- SPS/08




Orario e modalità di ricevimento:

Prima e dopo le lezioni. Nei giorni in cui non si svolgono lezioni è possibile fissare un appuntamento via mail.

La docente effettua anche attività di ricevimento studenti in via telematica, sempre previo appuntamento da concordare via mail.

-  



Insegnamenti:

AA 2017/2018
Corso di laurea Programma
Mediatori per l'intercultura e la coesione sociale in Europa Sociologia del lavoro
Mediatori per l'intercultura e la coesione sociale in Europa Sociologia della comunicazione
Interpretariato e Mediazione interculturale Comunicazione Interculturale
AA 2016/2017
Corso di laurea Programma
Operatori pluridisciplinari e interculturali d'area mediterranea Sociologia del lavoro
Operatori pluridisciplinari e interculturali d'area mediterranea Sociologia della comunicazione
Programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali d'area mediterranea Sociologia del lavoro
Interpretariato e Mediazione interculturale Sociologia dei processi culturali e comunicativi II
AA 2015/2016
Corso di laurea Programma
Operatori pluridisciplinari e interculturali d'area mediterranea Sociologia dei Processi Culturali e Comunicativi
Programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali d'area mediterranea Sociologia del lavoro
Interpretariato e Mediazione interculturale Sociologia dei processi culturali e comunicativi II
AA 2014/2015
Corso di laurea Programma
Operatori pluridisciplinari e interculturali d'area mediterranea Sociologia dei Processi Culturali e Comunicativi
AA 2013/2014
Corso di laurea Programma
Operatori pluridisciplinari e interculturali d'area mediterranea Sociologia dei Processi Culturali e Comunicativi
AA 2012/2013
Corso di laurea Programma
Operatori pluridisciplinari e interculturali d'area mediterranea Sociologia dei Processi Culturali e Comunicativi
AA 2011/2012


Temi di ricerca:

- Ricerca “Identità visive e identità competitive per la città di Reggio Calabria”, presso l’Università per stranieri “Dante Alighieri” di Reggio Calabria. Il progetto si sofferma sui processi in atto nel territorio di Reggio Calabria, con riferimento all’identità visiva della città in una fase di globalizzazione e di eterogeneità dei flussi. L’obiettivo del progetto è quello di promuovere uno studio dell’identità visiva della città di Reggio Calabria, in funzione dell’individuazione di contenuti, forme e strumenti utili per comprendere, diffondere e condividere quei segni visivi emergenti di tale identità che siano capaci di assumere il ruolo di simboli immediatamente accessibili dei patrimoni multipli (archeologico, culturale, naturalistico e paesaggistico) che il territorio vanta, e ciò proprio affinché il territorio venga interpretato da chi lo “legge” (attraverso il set di segni visivi scelti) come luogo riconoscibile di opportunità eterogenee, come insieme di ambiti in cui emergono elementi differenziali positivi nella competizione fra territori.

- Partecipazione al Programma di ricerca biennale I nuovi confini della sostenibilità urbana (biennio 2012/2014), promosso nell’ambito del C.S.S.U. (Centro Studi sugli Scenari Urbani) dell’Università LUMSA di Roma.

-Ricercatrice nell’ambito del progetto: PON Ob.1.3 - Asse A - Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale, Azione pilota per favorire la diffusione e la promozione dell’organizzazione, della qualità e della sicurezza del e sul lavoro per categorie svantaggiate, in particolare per migranti, per la ricerca “Condizioni lavorative dei dipendenti stranieri nelle province di Taranto, Brindisi e Lecce" 



Pubblicazioni:

 

        1) “La qualità della regolazione per la qualità del cibo”, in QUALITÀ, 1/2015

       2)  con F.Mignella Calvosa e S.Totaforti, “La regolazione della sicurezza alimentare” e, con S.Totaforti e M.Ciaffei, “Dal bene comune ai beni comuni”, in F.Mignella Calvosa, F.Pilozzi, S.Totaforti, a cura di, Politiche e strategie di better regulation. I settori emergenti, Carocci, 2014; 

3) “Soundscape e smellscape. Identità e regole per le dimensioni valoriali e sensoriali del paesaggio”, in, G.Galli, M.Cappelletti, a cura di, La qualità delle regole nella società contemporanea. Una prospettiva multilivello, Carocci, Roma 2014;

4) con F.Mignella Calvosa e E.Marra, “Confini e identità di genere come fatti sociali formati nello spazio. Consonanze e interazioni con la Sociologia dell’Ambiente e del Territorio”, in, Consiglio scientifico della Sezione AIS “Studi di genere”, a cura di, Sotto la lente del Genere. La Sociologia Italiana si racconta, FrancoAngeli, Milano 2014.

5) Relazioni segnaletiche. Spazi, funzioni e rappresentazioni nei i sistemi di wayfinding urbano, Franco Angeli, Milano, 2013.

6)  “L’alfabetizzazione ecologica per la costruzione di una nuova relazione fra uomo e ambiente”, (con F.Mignella Calvosa), in W.Mitterer, G.Manella, a cura di, Costruire sostenibilità: crisi ambientale e bioarchitettura, ed. FrancoAngeli, Milano, 2013.

7)  “Se il segnale è per tutti. Inclusioni ed esclusioni prodotte dalla segnaletica urbana”, BIOARCHITETTURA, p. 46-49, ISSN: 1824-050X.

8)  “La dimensione di fruizione sensoriale dei luoghi”, su Qualità, n.5 settembre/ottobre 2013.

9)  “Il wayfinding e la comunicazione dell’organizzazione dello spazio urbano” in D. Pacelli, a cura di, Contesti di Comunicazione. Prospettive teoriche e campi di intervento, Ed. Studium, Roma, 2011.



Collaborazioni:

A.A. 2014-2015:

Incarico presso l’École Supérieure de Commerce de Rennes (ESC School of Business) in qualità di Graduating Project Supervisor, per il corso di International Human Resources Management.

A.A.2013-2014:

Docente a contratto di Culture e servizi del non profit nel Corso di laurea in Scienze del servizio sociale e del non profit presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università LUMSA di Roma

A.A.2012-2013

Docente a contratto in Sociologia dei processi culturali e delle migrazioni nel corso di laurea in Scienze del servizio sociale e del non profit, presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università LUMSA di Roma.

Nell’ambito del Piano Regionale di Formazione, e del relativo Piano di formazione del personale della scuola (docenti ed a.t.a.) dell’Ufficio scolastico regionale per la Calabria, docente esperto per l’aggiornamento del personale docente delle scuole primarie e secondarie sui temi dell’inclusione scolastica degli alunni con BSE (bisogni educativi speciali).



BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen

Questo sito utilizza un cookie tecnico per consentire la corretta navigazione. Confermando accetti il suo utilizzo. Per saperne di più, consulta l'informativa estesa.